EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Rifiuti: Gualtieri, Roma in difficoltà, strade ancora sporche

Ma dopo il rogo a Malagrotta è stato evitato il peggio
Ma dopo il rogo a Malagrotta è stato evitato il peggio
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 05 LUG - "Sappiamo che la città vive una difficoltà sul piano della raccolta dei rifiuti e conseguentemente del decoro urbano, ma è opportuno inquadrarla nel contesto in cui ci siamo trovati dopo l'incendio a Malagrotta". Dopo l'incendio al Tmb2 che smaltiva circa 5 mila tonnellate di rifiuti indifferenziati a settimana, e che ha causato il parziale blocco anche del Tmb1, a Roma c'erano circa "8.100 tonnellate a settimana di rifiuti" che rischiavano di rimanere "in strada e con queste temperature è immaginabile che catastrofe sarebbe stata. Abbiamo trovato nuovi sbocchi ed evitato il peggio". Lo ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, intervenendo in Assemblea capitolina per riferire sull'incendio al Tmb2 di Malagrotta del 15 giugno scorso. "Non c'è dubbio che diverse aree della città abbiano sofferto in modo particolare: ancora adesso diverse strade sono sporche", ha sottolineato Gualtieri. In merito alla ricollocazione dei rifiuti, Gualtieri ha ricordato che "Rida Aprilia si è impegnata a trattare fino a 3.800 tonnellate" e che "per quanto riguarda gli sbocchi extraregionali, i rifiuti sono stati portati in gran parte in discarica e in termovalorizzatori". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mar Rosso, gli Stati Uniti: "Nave greca attaccata dagli Houthi"

Trump, processo verso la fine: sentenza attesa entro la settimana

Gaza, carri armati nel centro di Rafah: Israele, Usa ed Europa divisi dopo attacchi a campi profughi