This content is not available in your region

Siccità: Consorzio Pianura Friulana, presto chiusure rogge

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Da mercoledì se non si allenta la morsa di caldo
Da mercoledì se non si allenta la morsa di caldo

(ANSA) – TRIESTE, 04 LUG – Se non si verificheranno piogge in
grado di allentare la morsa del caldo di questi giorni e la
situazione siccitosa dovesse perdurare, il Consorzio di Bonifica
Pianura Friulana sarà costretto da mercoledì prossimo, 6 luglio,
a chiudere il Roiello di Pradamano, e da sabato 9 luglio parte
della roggia Cividina (nel tratto terminale da Casali Merlo in
comune di Povoletto a valle). Lo ha reso noto lo stesso
Consorzio al termine di una riunione dei tecnici convocata oggi
proprio per fare il punto della situazione settimanale. In alcune zone si stanno accentuando le difficoltà a causa
del calo di pressione dei pochi pozzi ancora in esercizio, come
per i pozzi del Medio Friuli; verrà garantita pertanto meno
acqua ai consorziati dove permarranno condizioni critiche. Nella
bassa friulana si rilevano difficoltà in 500 ettari nel comune
di Bagnaria Arsa, dove il canale Taglio registra una portata
decisamente inferiore rispetto alla media di questa stagione. In
difficoltà anche la roggia Zuina, in comune di Torviscosa. Resta
difficoltosa l’irrigazione straordinaria ad Ariis di Rivignano,
Torsa di Pocenia, Muzzana. Il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana ha inviato ai
sindaci dei comuni interessati dal servizio irriguo una nota in
cui si richiede collaborazione nell’utilizzo appropriato della
risorsa idrica, invitandoli ad esercitare controllo, tramite la
polizia rurale, in particolare per la prevenzione dei danni e
per la sicurezza alla viabilità stradale in caso di allagamenti
arrecati da un’irrigazione impropria. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.