This content is not available in your region

Domande e risposte, partono le nuove udienze alla Consulta

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Prima applicazione delle regole ispirate al modello americano
Prima applicazione delle regole ispirate al modello americano

(ANSA) – ROMA, 21 GIU – Interruzioni degli interventi degli
avvocati con richieste di chiarimenti non solo da parte dei
relatori ma anche del presidente e degli altri giudici. Con il
risultato che, almeno in alcuni momenti, un vero dialogo con
domande, risposte e osservazioni, prende il posto dei
tradizionali monologhi delle parti. Alla Corte costituzionale
debuttano le nuove regole sulle udienze, improntate al modello
americano. Per tutti l’obbligo di essere sintetici: cinque
minuti il tempo di massima riservato ai relatori, 15 minuti
quello degli avvocati. E’ il presidente della Consulta Giulino
Amato ad apparire tra i più entusiasti delle nuove regole:
interviene più volte rivolgendo quesiti e osservazioni alle
parti. Ma anche diversi giudici, in testa i professori Luca
Antonini e Francesco Viganò, sembrano perfettamente a loro agio
con il nuovo corso che tutto il collegio ha deciso di dare alle
proprie udienze il mese scorso. La partenza è un po’ timida: alla prima causa, oltre al
relatore sono solo Amato e Antonini a intervenire. Ma dalla
seconda in poi le nuove regole prendono pienamente piede.E il
risultato voluto di una maggiore vivacità delle udienze sembra
effettivamente raggiunto (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.