This content is not available in your region

Speleologo ferito in grotta, si lavora ancora al recupero

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Bloccato da ieri pomeriggio a Urzulei, in Ogliastra
Bloccato da ieri pomeriggio a Urzulei, in Ogliastra

(ANSA) – NUORO, 13 GIU – Proseguono senza sosta le operazioni
di soccorso dello speleologo, rimasto ferito ieri pomeriggio
all’interno della grott S’Edera, in località Fennau Urzulei, in
Oglaistra.
Al lavoro 35 tecnici del Soccorso Speleolologico del Servizio
regionale della Sardegna. L’infortunato è stato raggiunto dalla
squadra del primo intervento con due medici del Cnsas e un
infermiere: le sue condizioni sono stabili ed è costantemente
monitorato dai sanitari.
La squadra di soccorso arrivata sul posto – oltre il Pozzo della
Grande Marmitta, ad una distanza di oltre 500 metri
dall’ingresso e a 180 metri di profondità – ha iniziato
l’attrezzamento della cavità per la progressione in sicurezza
della barella. Le squadre impegnate sono in costante
comunicazione con il campo base e sono coadiuvate da due tecnici
disostruttori del Cnsas lombardo, giunti poco prima della
mezzanotte con l’elicottero dell’Aeronautica Militare di Poggio
Renatico e altri due tecnici arrivati dal Cnsas Lazio.
Il salvataggio ha richiesto un imponente dispiegamento di forze
date le caratteristiche difficili della cavità dove sarà
necessario intervenire per allargare alcuni tratti per
permettere il passaggio della barella.
Sul posto sono presenti anche i Vigili del fuoco e l’ambulanza
del 118. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.