This content is not available in your region

Pride: a Cremona polemiche per Madonna a seni nudi a corteo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Proteste centrodestra per patrocinio, critico patron Cremonese
Proteste centrodestra per patrocinio, critico patron Cremonese

(ANSA) – CREMONA, 05 GIU – Il giorno dopo il primo Cremona
Pride, è tempo di polemiche nel capoluogo lombardo. Sotto
accusa, in particolare, l’esibizione in corteo di una bambola a
grandezza naturale, travestita da Madonna, con i seni scoperti.
Una rappresentazione giudicata blasfema, subito contestata sui
social, dove nel mirino è finito in particolare il sindaco,
Gianluca Galimberti, per il patrocinio concesso all’evento. “Non è cosi, con questo modo squallido e irrispettoso della
fede cristiana, che si rivendicano i diritti” si è alzato il
coro di diversi esponenti locali della destra, dalla Lega a
Forza Italia a Fratelli d’Italia. E soprattutto, a sorpresa
vista la riservatezza, è arrivata la critica garbata nei toni ma
dura nei contenuti di Giovanni Arvedi, imprenditore dell’acciaio
(del suo gruppo le acciaierie di Cremona e di Terni), patron
della Cremonese appena riportata in serie A e mecenate che in
citta ha costruito, fra altro, il Museo del Violino. Di fronte alle immagini della “Vergine Maria” portata su un
baldacchino con i seni di fuori, ha commentato che “questi
simboli non hanno nulla a che vedere con la legittima tutela dei
diritti e la lotta all’omofonia e alle discriminazioni. Sono
immagini stonate perché offendono la sensibilità altrui’,
esprimendo “stupore e rammarico” per il fatto che nessuna
autorità sia intervenuta. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.