Alpinisti bloccati a 4.000 m., soccorso estremo per salvarli

Vento e nebbia hanno reso complesso il recupero
Vento e nebbia hanno reso complesso il recupero
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 02 GIU - Bloccati da nebbia e raffiche di vento, tre alpinisti sono stati salvati a quota 4.100 dopo un complesso intervento di recupero da parte del Soccorso alpino valdostano. Gli scalatori - tutti italiani - hanno lanciato l'allarme alle 15: si trovavano sotto al cima della Piramide Vincent, lungo la Cresta del Soldato, sul versante valdostano del massiccio del Monte Rosa. I primi tentativi di recupero in elicottero non sono andati a buon fine, così come quelli via terra: una prima squadra di soccorritori ha dovuto ripiegare una volta arrivata a 4.050 metri di quota: "Il vento era troppo forte", spiegano. Gli alpinisti sono stati raggiunti solo intorno alle 19,30, dopo che due tecnici del soccorso sono stati scaricati dall'elicottero in alta quota e hanno proseguito a piedi dal versante Sud. I tre sono poi stati assistiti durante la salita verso la vetta, prima di iniziare la discesa lungo la via normale. Non appena le condizioni meteo lo hanno permesso sono stati raggiunti dall'elicottero che li ha riportati a valle. Le operazioni sono state coordinate dal Soccorso Alpino Valdostano, dal CNSAS del Piemonte e dalla Guardia di Finanza. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Georgia, legge sugli "agenti stranieri": arresti in piazza e scontri in Parlamento

Le notizie del giorno | 16 aprile - Serale

Commissione Ue: Pieper rinuncia, ombre su von der Leyen a pochi mesi dalle elezioni