This content is not available in your region

Paese senza medico, sindaca del Nuorese "vietato morire"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Appello provocatorio prima cittadina Olzai che scrive a Prefetto
Appello provocatorio prima cittadina Olzai che scrive a Prefetto

(ANSA) – NUORO, 25 MAG – Continua senza sosta la battaglia
della sindaca di Olzai Maddalena Agus, che rivendica un medico
di base, assente da un anno e mezzo dal paese del Nuorese di 780
abitanti. Dopo essere rimasta inascoltata per mesi, la prima
cittadina prende carta e penna e scrive una lettera al Prefetto
di Nuoro Luca Rotondi, in cui rappresenta la gravità della
situazione per i suoi cittadini, in gran parte anziani, privi di
assistenza sanitaria. “E’ ormai trascorso un anno e mezzo da
quando il medico di base non c‘è più – scrive la sindaca – da
quel momento a nulla sono valse le sollecitazioni ad Ats,
Assessorato alla Sanità, Conferenza socio sanitaria da me
inoltrate, i mei cittadini continuano a non avere l’assistenza
medica. Altri hanno scelto medici che operano a Gavoi che con
gran senso del dovere hanno deciso di farsi carico di pazienti
particolarmente critici. Il servizio notturno rimane totalmente
scoperto e nel mio paese è diventato un lusso non solo ammalarsi
ma anche morire”.
E’ infatti difficilissimo avere in paese un professionista che
possa constatare il decesso delle persone: “Qualche giorno fa
alle 14 si è verificata la morte di un residente e dopo che il
118 ci ha comunicato la propria incompetenza mi sono dovuta
rivolgere ai carabinieri. Solo alle 19 è arrivato un medico del
circondario che si è prestato per cortesia personale. Le chiedo
di intervenire con i suoi buoni uffici per sanare una situazione
ingiusta per i miei cittadini” conclude nella lettera la sindaca
rivolgendosi al Prefetto, che ha subito risposto interessando
l’assessorato regionale alla Sanità “con preghiera di attivare
ogni possibile iniziativa diretta ad attenuare le criticità
evidenziate”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.