EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Sicurezza: Zafarana (Gdf), nuova flotta contro traffici illeciti

A Bari per cerimonia consegna di due vedette e pattugliatore
A Bari per cerimonia consegna di due vedette e pattugliatore
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 20 MAG - "Il Corpo ha in corso un processo di ammodernamento della propria flotta aeronavale, finalizzato a far sì che si possa operare con la massima efficienza possibile nel contrasto ai traffici illeciti, dal traffico di immigrati clandestini per arrestare gli scafisti e salvare le vite umane in mare ai traffici illeciti più tradizionali, soprattutto il narcotraffico e il contrabbando di tle". Lo ha detto il generale Giuseppe Zafarana, comandante generale della Guardia di Finanza, partecipando nella stazione navale di Bari alla cerimonia di consegna di due vedette velocissime, la "V.8000" e la "V.1301", e della bandiera navale al Pattugliatore veloce P.V. 10 "Tenente Petrucci". "La Puglia - ha detto il generale Zafarana rispondendo a margine alle domande dei giornalisti - era, è e continuerà a essere un'area territoriale sulla quale sarà necessario sempre mantenere altissimo il livello di attenzione, con tutte le altre forze di polizia, per lo sforzo che lo Stato sta facendo per poter sradicare i fenomeni criminali, con il tratto di costa sull'Adriaco con di fronte l'Albania, il Montenegro, realtà che offrono l'opportunità per i sodalizi criminali di poter introdurre nel nostro territorio stupefacenti". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi Parigi 2024: le misure di sicurezza per la cerimonia di apertura dei Giochi

Le notizie del giorno | 18 giugno - Pomeridiane

Gaza, in 100mila protestano a Gerusalemme contro Netanyahu: chiedono elezioni e rilascio ostaggi