This content is not available in your region

Vaccini: assessore, E-R prima in Italia per quarte dosi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'In autunno saremo pronti con l'organizzazione'
'In autunno saremo pronti con l'organizzazione'

(ANSA) – BOLOGNA, 06 MAG – “In valori assoluti, non abbiamo
numeri alti di somministrazioni di quarte dosi di vaccino, ma
l’Emilia-Romagna è comunque la prima Regione in Italia”. Lo ha
sottolineato, a margine di una conferenza stampa, l’assessore
regionale alle Politiche per la Salute, Raffaele Donini. Ad oggi
la quarta dose di vaccino anti-covid è riservata agli over 80,
agli ospiti delle strutture per anziani e ai fragili tra i 60 e
i 79 anni. Quando la platea si amplierà, l’assessore conta sulla
disponibilità degli emiliano-romagnoli a sottoporsi a una nuova
vaccinazione: “I cittadini sanno benissimo che questa pandemia
non ci lascerà presto – spiega – però abbiamo le armi per
sconfiggerla ed evitare che si sviluppino malattie gravi, quindi
sono convinto che quando ci arriveranno i vaccini in autunno,
quelli contro le nuove varianti, in questa regione troveremo
l’organizzazione migliore per somministrarli e la disponibilità
della popolazione”. Intanto, per la prevenzione, bene la reintroduzione delle
mascherine al chiuso sui luoghi di lavoro: “La circolazione del
virus è ancora abbastanza consistente – dice – nei luoghi chiusi
più esserlo di più, quindi la mascherina è assolutamente
adeguata”. Sul fronte delle nuove varianti in circolazione,
Donini rassicura: “Al momento ci risultano incroci di varianti,
comunque noi continueremo sempre con i nostri microbiologi a
studiare e monitorare, ma ad oggi non abbiamo ricevuto alcun
allarme”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.