1 maggio: rapporto Digos, riconosciuti 150 antagonisti

Investigatori al lavoro per accertare responsabilità
Investigatori al lavoro per accertare responsabilità
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 02 MAG - Una prima notizia di reato sugli scontri avvenuti ieri a Torino durante il corteo del primo maggio è stata inoltrata in procura dalla Digos. Al momento non risultano denunce formali. Gli investigatori però hanno individuato almeno 150 persone di area antagonista e nei prossimi giorni, attraverso testimonianze e filmati, lavoreranno per accertare le eventuali e rispettive responsabilità. Le forze dell'ordine ieri hanno preso in consegna diversi bastoni del cui sequestro ora dovrà occuparsi l'autorità giudiziaria. Da ambienti investigativi trapela inoltre che un militante del centro sociale Askatasuna sarebbe coinvolto nell'episodio del ferimento di un poliziotto avvenuto ieri durante gli scontri. Il ferito è un agente del reparto mobile che ha riportato la frattura di un dito con una prognosi di 35 giorni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ilaria Salis candidata alle elezioni europee con Alleanza Verdi e Sinistra

Polonia, arrestata sospetta spia russa: raccoglieva informazioni per attacco a Zelensky

Crisi in Medio Oriente, tra gli italiani preoccupazione e insoddisfazione per il ruolo dell'Ue