This content is not available in your region

Torna a Fiera Milano Fa' la cosa giusta, focus sulla pace

Access to the comments Commenti
Di ANSA
L'evento sul consumo critico dal 29/4 con oltre 500 espositori
L'evento sul consumo critico dal 29/4 con oltre 500 espositori

(ANSA) – MILANO, 21 APR – Torna in presenza dopo due anni Fa’
la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli
stili di vita sostenibili. Al via la diciottesima edizione
dell’evento dal 29 aprile al 1 maggio nella storica sede di
fieramilanocity. “È l’edizione della ripartenza, di festa e di
voglia di ritrovarci” spiega Miriam Giovanzana, direttore
editoriale di Terre di mezzo Editore, organizzatore della
manifestazione. Nei 32mila metri quadrati, per due padiglioni dedicati, ci
saranno oltre 500 realtà espositive da tutta Italia e più di 250
incontri culturali. Focus particolare sarà su pace e
accoglienza, sezione dove “batte il cuore di quest’edizione -
racconta Giovanzana – che ci accompagna dal primo allestimento,
ma che quest’anno è ancora più significativa e importante”, con
approfondimenti sulla situazione geopolitica, economica e sul
fenomeno migratorio. Gli spazi sono stati rinnovati per valorizzare il contenuto
del programma culturale, con piazze, aree laboratoriali, spazi
dedicati alle famiglie, e sei nuove sale convegno che
garantiscano ampia capienza e acustica migliore. “Tra le grandi
ambizioni c‘è quella di fare chiarezza sulla complessità che ci
circonda e per farlo abbiamo deciso di sperimentare tutti i
linguaggi, anche quelli artistici – spiega Corinne Barbieri,
coordinatrice del Programma culturale di Fa’ la cosa giusta! -
oltre agli incontri frontali ci saranno performance teatrali,
documentari, istallazioni partecipate, fotografie e musica, per
un’esperienza immersiva e partecipata”. Dieci aree tematiche accompagneranno l’allestimento
espositivo: dal turismo consapevole, alla critical fashion, la
moda etica e sostenibile, fino alla cosmesi naturale e
biologica; dallo street food, al mondo vegan, fino alla sezione
‘Mangia come parli’ con 85 espositori della filiera del
commercio equo e solidale; dall’abitare green, con bioedilizia e
arredi eco-compatibili, fino ai servizi per sostenibilità e
mobilità, con biciclette, trasporto pubblico, car sharing, car
pooling, veicoli ibridi e elettrici. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.