EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Valle d'Aosta vira a destra, accordo autonomisti-Lega

Verso una maggioranza a 22. Forza Italia resta fuori
Verso una maggioranza a 22. Forza Italia resta fuori
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 08 APR - Cambia ancora la maggioranza politica che governa la Valle d'Aosta. L'ennesimo 'ribaltone' si sta concretizzando in queste ore con la definizione di un accordo tra le forze autonomiste (Union valdotaine, Alliance valdotaine e Vda Unie) e la Lega Vda. Si chiude così la parentesi del governo autonomista-progressista che in un anno e mezzo aveva perso numerosi pezzi, restando con una minoranza risicata (18 a 17). Autonomisti e Lega potranno contare su 22 consiglieri regionali. La Giunta sarà sempre guidata da Erik Lavevaz (Uv) e formata da otto assessori (uno in più rispetto ad oggi). Probabile anche l'avvicendamento alla Presidenza del Consiglio Valle, che è destinata alla Lega. Resta invece fuori dalla maggioranza Forza Italia, su cui gli autonomisti hanno messo un veto. "Il risultato di queste trattative - commenta Luca Tonino, segretario regionale del Pd - è un governo 'politico' che scivola a destra. Noi andremo all'opposizione perché non siamo disponibili ad allargare la maggioranza alla destra". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa 2024, Trump sceglie il suo vice: il senatore J.D. Vance

Stati Uniti, Trump: archiviata l'accusa sulla detenzione di documenti riservati

Le notizie del giorno | 15 luglio - Serale