16enne lascia Albania in autostop e suona campanello caserma Cc

Non parla italiano, affidato a comunità Don Bosco. Accertamenti
Non parla italiano, affidato a comunità Don Bosco. Accertamenti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MONTE SAN SAVINO (AREZZO), 31 MAR - Ha raccontato, con l'aiuto di un interprete, di essere fuggito da una situazione difficile in Albania e attraverso mezzi di fortuna essere arrivato in Italia a Monte San Savino (Arezzo) dove si è presentato ai carabinieri. Il ragazzo, di soli 16 anni, era solo e non parlava una parola di italiano. Ai militari, che lo hanno rifocillato, con l'aiuto di un interprete, ha detto di aver lasciato Tirana e con autostop , autobus e treno di essere arrivato a Monte San Savino. I carabinieri hanno avvisato i servizi sociali del Comune e la procura della Repubblica per i minori di Firenze per aprire un fascicolo e cercare di ricostruire storia e motivazioni che hanno spinto il minore ad espatriare e arrivare nell'Aretino. Al momento il 16enne è stato affidato alla comunità 'Don Bosco' di Arezzo. Secondo quello che il ragazzo ha raccontato ai carabinieri avrebbe lasciato il proprio Paese, a suo dire, perché stanco dei maltrattamenti del padre. Tra gli accertamenti i carabinieri stanno cercando di capire se qualcuno ha instradato il giovane per venire in Italia e in particolare direttamente proprio a Monte San Savino, e per quale motivo, inoltre vengono cercate notizie della famiglia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Jeff Bezos è l'uomo più ricco del mondo superando Elon Musk, terzo il francese Bernard Arnault

Gaza, le Nazioni Unite: indizi di violenze sessuali durante l'attacco del 7 ottobre e sugli ostaggi

Le bande armate attaccano l'aeroporto di Haiti, quasi cinquemila detenuti liberi a Port-au-Prince