EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Sfregiò compagna con bottiglia rotta,confermata condanna 16 anni

Voleva lasciarlo dopo aver scoperto che aveva ucciso donna
Voleva lasciarlo dopo aver scoperto che aveva ucciso donna
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 25 MAR - La Corte di Appello di Torino ha confermato la condanna a 16 anni di carcere inflitta in primo grado a Mohamed Safi, il trentanovenne che nel 2019, da detenuto che beneficiava di un permesso per ragioni di lavoro, sfregiò la compagna con una bottiglia rotta. L'uomo stava scontando a Torino una condanna a 15 anni di carcere per avere assassinato una donna con cui aveva avuto una relazione sentimentale nel 2007 a Bergamo. La nuova compagna, come è stato ricostruito, lo voleva lasciare dopo avere scoperto che era autore di un femminicidio. La donna si è costituita parte civile con l'avvocato Vittoria Canavera. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lettonia, arrestati quattro trafficanti di migranti

Rapporto Ue sullo stato di diritto, Fnsi: “Confermato il nostro allarme”

Stati Uniti, Joe Biden: "Mi ritiro per difendere la democrazia"