EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Meteo: weekend più freddo, tornano anche le piogge battenti

Da martedì venti di scirocco con tanta polvere dal deserto
Da martedì venti di scirocco con tanta polvere dal deserto
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 12 MAR - "Dopo alcune settimane di immobilismo arriva la prima grande perturbazione atlantica carica di piogge sul settore sud-occidentale europeo: il primo affondo verrà rallentato da un campo di alta pressione presente sul Mediterraneo centrale, ma riuscirà comunque ad inviare un 'ambasciatore perturbato' verso Est, un primo vortice carico di maltempo". Sono le previsioni di Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.ilmeteo.it, che avverte: "tale ambasciatore, ribattezzato 'Vortice Balearico', si sta spostando da Ibiza verso la Sardegna, tra oggi e domani le piogge potrebbero essere localmente intense sui settori meridionale ed orientale della Sardegna con accumuli massimi sui 100 mm in 24 ore". "Questa fase di maltempo - aggiunge - sarà acuita dai forti venti di Scirocco con locali raffiche a 100 km/h, che contribuiranno ad aumentare l'intensità dei fenomeni. Nel frattempo, la Russia continuerà ad inviare correnti gelide verso il centro-nord: è previsto un sensibile calo delle temperature massime con il ritorno del freddo dopo un brevissimo assaggio di Primavera". Domenica 20 marzo inizierà la primavera, "potremmo arrivare all'equinozio con una tempesta in spostamento dall'Europa sud-occidentale verso l'Italia. Sono attesi da martedì venti di Scirocco impetuosi con tanta polvere dal deserto, i cieli si potrebbero colorare di giallorosso già nel weekend, ma in seguito la situazione potrebbe essere ancora più polverosa" Il fenomeno inizialmente sarà sulle Isole maggiori, "poi da giovedì dalla Sicilia fino alle Alpi con 3000 microgrammi al metro cubo di particelle desertiche giallo-ocra-rossastre. Non è esclusa la Neve Rossa in montagna, colorazione causata dalla polvere del deserto" (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Balcani: il lago di Prespa è allo stremo, appello delle ong alle istituzioni

Le notizie del giorno | 16 luglio - Serale

Cina e Russia iniziano un'esercitazione congiunta nell'Oceano Pacifico