This content is not available in your region

Omicidio a Palermo, l'assassino si costituisce e confessa

Access to the comments Commenti
Di ANSA
E' il fidanzato della figlia della vittima che si opponeva
E' il fidanzato della figlia della vittima che si opponeva

(ANSA) – PALERMO, 11 MAR – Ha confessato di avere ucciso
Natale Caravello perché si era opposto al fidanzamento con la
figlia. Si è risolto così nel giro di poche ore l’omicidio
avvenuto ieri sera nel rione palermtano di Brancaccio.
Alessandro Sammarco, 20 anni, nipote del boss Giuseppe Bronte,
si è presentato ieri sera alla caserma Carini dei carabinieri in
piazza Verdi accompagnato dal suo avvocato. Il giovane è stato
portato poi alla Mobile dove è stato interrogato. Ha raccontato
che ieri sera in via Matera c‘è stata l’ennesima discussione
finita in lite. L’uccisione di Caravello è stata un’esecuzione.
Con due colpi a bruciapelo in testa. Il sostituto procuratore
Gianluca De Leo ha disposto il fermo di Sammarco che è stato
portato in carcere. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.