This content is not available in your region

Ucraina: bambini sardi per la pace tra disegni e canzoni

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Cagliari,dopo cortei festa parco in 3 Comuni città metropolitana
Cagliari,dopo cortei festa parco in 3 Comuni città metropolitana

(ANSA) – QUARTUSANT‘ELENA, 10 MAR – Bambini delle scuole di
Quartu, Quartucciu e Maracalagonis, nella città metropolitana di
Cagliari, in corteo e al parco per chiedere la pace in Ucraina.
La marcia, ideata dai docenti e dai dirigenti scolastici, ha
coinvolto decine di alunni dai 6 ai 14 anni. A Quartu il corteo
è partito da via Bonn e ha attraversato via San Benedetto, via
Fiume, via Polonia, via Cecoslovacchia e via Pitz’e Serra. Punto
di arrivo al Parco Europa proprio di fronte all’albero della
Pace. A Quartucciu invece partenza dai singoli plessi e poi ritrovo
al campo sportivo in via delle Serre. A Maracalagonis marcia al
via dalla scuola primaria di via D’annunzio e chiusura della
manifestazione al Parco comunale di Craboni. Una festa: il
raduno conclusivo è stato l’occasione per illustrare elaborati e
disegni. Poi spazio ai canti preparati dagli allievi sul tema
della pace. “Una giornata di sole e di gioia per rischiarare un momento
drammatico – spiega Fabio Cocco, dirigente scolastico di
Quartucciu – un momento di grande partecipazione per tutti le
alunne e gli alunni: hanno saputo restituire a tutti i presenti
il senso dello stare insieme ma anche dell’adesione a un’idea
semplice ma forte: per fare la pace occorre preparare la pace e
questo anche attraverso un pensiero, una canzone, un testo
poetico. Il mio ringraziamento va a tutti coloro i quali hanno
partecipato: personale docente e non docente, alunni e alunne,
genitori, amministrazione comunale. Ciascuno ha fatto il suo in
modo partecipato ed esemplare. Può essere banale ma noi tutti
aspettiamo con trepidazione il silenzio delle armi in Ucraina”.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.