EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ambiente: Sadhguru, 300mila km in moto per salvare il suolo

Yogi lancia movimento globale, tappa a Roma il 2 aprile
Yogi lancia movimento globale, tappa a Roma il 2 aprile
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 10 MAR - Sadhguru, lo yogi forse più conosciuto al mondo e fondatore di Isha Foundation, organizzazione umanitaria internazionale con sede nel sud dell'India, partirà da Londra il 21 marzo per intraprendere un viaggio in moto in solitaria di oltre 300.000 km che lo porterà ad attraversare 24 nazioni tra cui l'Italia per lanciare il movimento globale 'Conscious planet - Salva il suolo'. Il movimento vuole mobilitare il sostegno dei cittadini e impegnare i governi di tutto il mondo ad avviare un'azione politica volta a rivitalizzare il suolo e fermarne il degrado che, secondo la Convenzione delle Nazioni Unite per combattere la desertificazione (UNCCD), potrebbe raggiungere il 90% del suolo terrestre entro il 2050. "La sfida ecologica più grave per l'umanità in questo momento - dice lo yogi più seguito al mondo, con oltre 1 miliardo di visualizzazioni su YouTube e oltre 20 milioni di follower sui social - è il degrado del suolo. Dobbiamo essere consapevoli che se uccidiamo il suolo, uccidiamo il pianeta. Tutte le altre questioni sono rilevanti solo se abbiamo un pianeta". Il tour di Conscious Planet toccherà anche l'Italia il 2 aprile con un evento all'Auditorium Parco della Musica di Roma cui sono attesi Fabio Volo, Elisa, Noemi e Giovanni Caccamo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 16 luglio - Mattino

Chi è J.D. Vance, il senatore dell'Ohio scelto da Trump come suo vice alle elezioni Usa 2024

Stati Uniti, Trump: archiviata l'accusa sulla detenzione di documenti riservati