This content is not available in your region

Ucraina: altri 30 tra donne e bambini in salvo in Sardegna

Access to the comments Commenti
Di ANSA
In Fiera Cagliari comitiva Sos Elmas, varcato frontiera a piedi
In Fiera Cagliari comitiva Sos Elmas, varcato frontiera a piedi

(ANSA) – CAGLIARI, 09 MAR – Una trentina di profughi ucraini,
mamme e bambine, in salvo a Cagliari dopo un lungo viaggio
partito dal confine con la Polonia. Missione compiuta con
l’apertura delle portiere del bus in piazza Marco Polo, davanti
alla Fiera. La prima a spuntare tra gli applausi è una ragazzina
di quattordici anni. Poi il resto della comitiva. Si tratta di
ricongiungimenti con parenti già nel capoluogo sardo. Una sistemazione provvisoria, quella in Sardegna: i volontari
dell’Sos Elmas e dell’Accademia del soccorso, organizzatori del
viaggio, garantiscono che la prossima missione sarà quella di
riportare tutti in una Ucraina senza guerra. Drammatico il
racconto di chi ha accompagnato i profughi nell’Isola: molti
sono scappati dalle bombe attraversando il confine con una
marcia di trenta-quaranta ore. E in Polonia hanno trovato il
pullman della salvezza, destinazione Cagliari. Il bus con i quattro mori ha attraversato l’Europa prima
dell’arrivo in Italia e l’imbarco su un traghetto dalla Toscana
diretto a Olbia: una famiglia è rimasta a Livorno da alcuni
amici e parenti. Gli altri si sono partiti via mare per l’isola.
Una volta sbarcati in Sardegna è iniziato il viaggio verso
Cagliari con una tappa ad Abbasanta per far scendere una
famiglia che sarà ospitata nella zona dell’Oristanese. Quindi l’arrivo nel capoluogo con la festosa accoglienza
davanti alla Fiera. Ad accogliere i bambini anche animatori
travestiti da personaggi di Walt Disney. E poi pupazzetti in
regalo per i più piccoli. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.