Busta con proiettile a Pregliasco, aperta inchiesta a Milano

Le accuse sono minacce aggravate e detenzione di munizione
Le accuse sono minacce aggravate e detenzione di munizione
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 04 MAR - La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta, con l'accusa di minacce aggravate e di detenzione di munizione, sulla busta con un proiettile che è stata recapitata ieri mattina al virologo Fabrizio Pregliasco. L'inchiesta è coordinata dal capo del pool dell'antiterrorismo milanese Alberto Nobili, che ha delegato alla Digos di Milano gli accertamenti. Tra gli elementi che verranno analizzati, le tracce di dna e le impronte sulla lettera e il proiettile. Come ha raccontato ieri lo stesso Pregliasco, i suoi collaboratori avrebbero aperto la missiva con i guanti, preservando così la possibilità di effettuare un'analisi efficace delle tracce biologiche. "Stamattina, mentre stavo facendo lezione ai miei studenti universitari - aveva affermato ieri Pregliasco - mi hanno avvisato con un messaggio dal laboratorio che era arrivata una busta anonima, con dentro un piccolo proiettile e un messaggio per dirmi che spareranno alle gambe e alla pancia a me e alla mia famiglia perché propugno la vaccinazione ai bambini". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lo zoo di Madrid restituisce alla Cina una famiglia di cinque panda giganti

Le notizie del giorno | 01 marzo - Pomeridiane

Inflazione nell'eurozona in calo al 2,6% a febbraio