This content is not available in your region

Ucraina: Papa, grazie polacchi, aperto confini e cuori

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Popolo soffre, portiamolo nel cuore'. Ringrazia frate ucraino
'Popolo soffre, portiamolo nel cuore'. Ringrazia frate ucraino

(ANSA) – CITTÀDELVATICANO, 02 MAR – Il Papa, nell’udienza
generale, ha ringraziato i polacchi: “Voi, per primi, avete
sostenuto l’Ucraina, aprendo i vostri confini, i vostri cuori e
le porte delle vostre case agli ucraini che scappano dalla
guerra. State offrendo generosamente a loro tutto il necessario
perché possano vivere dignitosamente, nonostante la drammaticità
del momento. Vi sono profondamente grato e vi benedico di
cuore!”. Papa Francesco ha ricordato soprattutto gli anziani in queste
ore nei rifugi per sfuggire alle bombe. Poi ha ringraziato uno
degli speaker, le persone che nell’udienza generale del
mercoledì riassumono la sua catechesi nelle varie lingue.
“Questo frate francescano, che fa adesso lo speaker in polacco,
è ucraino. I suoi genitori sono in questo momento nei rifugi
sotto terra per difendersi dalla bombe in un posto vicino a Kiev
e lui continua a fare il suo dovere qui con noi. Accompagnando
lui, accompagniamo tutto il popolo che sta soffrendo per i
bombardamenti, i suoi genitori anziani e tanti anziani che sono
sotto terra per difendersi. Portiamo nel cuore il ricordo di
questo popolo e grazie a te – ha concluso Papa Francesco
rivolgendosi al frate – per continuare il tuo lavoro”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.