Lavoro: Napoli, sit-in disoccupati contro 'criminalizzazione'

Portavoce denunciato come "soggetto socialmente pericoloso"
Portavoce denunciato come "soggetto socialmente pericoloso"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 28 FEB - Disoccupati in piazza oggi a Napoli ' Contro la criminalizzazione della nostra lotta per il lavoro' . E' l'iniziativa degli precari del ' Movimento 7 novembre' alcuni dei quali destinatari di provvedimenti di divieto d partecipazione a manifestazioni di protesta. Tra i destinatari anche il portavoce del movimento, Eddy Sorge, al quale, rende noto, e' stato notificato un ' Avviso orale' in quanto ritenuto '"soggetto socialmente pericoloso per la tranquillità pubblica". ''Noi disoccupati - si legge in una nota del Movimento firmata da Sorge - abbiamo raggiunto prima la Questura e poi il Maschio Angioino, dove era in corso il Consiglio comunale, per consegnare i nostri avvisi orali alle istituzioni per rispedire al mittente la criminalizzazione della nostra lotta per il lavoro ". "Siamo soggetti - continua la nota - ad una dura repressione diretta a chi rivendica legittimamente lavoro e salario garantito ed è davvero preoccupante, in un momento in cui aumentano i prezzi dei beni di prima necessità, aumentano le bollette, aumenta il non lavoro, le Istituzioni piuttosto che dare risposte concrete al disagio sociale provano ad alzare il livello di criminalizzazione contribuendo a creare un clima, questo sì, pericoloso socialmente". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale

L'Ue chiede il rilascio di un suo dipendente svedese detenuto in Iran da due anni