EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Evase dal carcere di Vercelli, ricercato è in Olanda

Latitante da Capodanno, è stato rintracciato all'estero
Latitante da Capodanno, è stato rintracciato all'estero
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VERCELLI, 28 FEB - Si stringe il cerchio attorno a Kristjan Mehilli, il rapinatore 29enne di origine albanese evaso dal carcere di Vercelli la notte di Capodanno. Il latitante sarebbe stato individuato in Olanda, anche se al momento gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. La Questura di Vercelli, sulle tracce del fuggitivo ormai da quasi due mesi, contattata dall'ANSA si è limitata ad affermare che "le indagini sono ancora in corso" e che "si continua a lavorare per rintracciare l'evaso". Alcuni suoi complici, secondo quanto si apprende, sarebbero stati arrestati in Lombardia. Mehilli era evaso la notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio dal carcere di Vercelli, dopo essersi calato con alcune lenzuola dalla propria cella. La fuga era stata portata a termine con l'aiuto di altre persone, suoi complici, che avevano forzato i cancelli perimetrali della casa circondariale. L'uomo, che doveva scontare una condanna fino al 2029 per una violenta rapina di qualche anno fa nell'abitazione dell'imprenditore vinicolo Riccardo Coppo a Cella Monte, nell'Alessandrino, è considerato un soggetto pericoloso. Nel suo curriculum compaiono anche altri precedenti specifici per associazione a delinquere, spaccio, detenzione e porto illegale di armi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa: si dimette il capo del Secret Service, Biden "a breve nominerò nuovo direttore servizi segreti"

Le notizie del giorno | 23 luglio - Serale

Cina media un accordo interno tra fazioni palestinesi per la gestione postbellica di Gaza