EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Avvelenò il marito, condannata a 30 anni va ai domiciliari

Confermata in appello la condanna della donna a 30 anni
Confermata in appello la condanna della donna a 30 anni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TERMINI IMERESE, 23 FEB - Condannata a trent'anni di carcere per avere avvelenato il marito, va ai domiciliari perchè ha una figlia di pochi mesi. La sentenza è stata emessa stamane dal Gup del Tribunale di Termini Imerese Valeria Gioeli nei confronti di Loredana Graziano, 36 anni, accusata di avere assassinato il marito Sebastiano Rosella Musico, un pizzaiolo 40 anni. Il processo si è svolto con il rito abbreviato. L'omicidio risale al gennaio del 2019. La donna, che si è sempre professata innocente, secondo l'accusa avrebbe ucciso il marito somministrandogli cibi contenenti dosi di cianuro e di un anticoagulante, il Coumadin. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Estonia, la premier Kallas si dimette: guiderà la diplomazia dell'Unione europea

Le notizie del giorno | 15 luglio - Pomeridiane

Nel sud della Romania, il mercato dei cocomeri è saturo e gli agricoltori sono nei guai