Tesei, in Umbria 39 progetti Pnrr per 1,57 miliari di euro

"Disegnato per attrarre risorse" sottolinea presidente Regione
"Disegnato per attrarre risorse" sottolinea presidente Regione
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PERUGIA, 18 FEB - Il Piano nazionale di ripresa e resilienza, per l'Umbria prevede "39 progetti che valgono circa 1,57 miliardi di euro", già finanziati, ed "è stato disegnato con una visione molto chiara, quella di attrarre risorse attraverso le linee guida europee e nazionali, alle quali ci siamo attenuti, con una logica pragmatica e fungendo da acceleratore della nostra economia e superando le ataviche carenze del territorio che ne hanno impedito lo sviluppo": lo ha annunciato la presidente della Regione Donatella Tesei facendo il punto in una video conferenza stampa. Nella quale ha parlato di "un'intensa attività di rappresentazione dei progetti ai Ministeri interessati da lato politico e tecnico". "Il nostro scopo - ha detto ancora Tesei - è stato di coniugare le macro progettualità, intercettando così risorse per la nostra regione. Il risultato è nei progetti finanziati che vanno dall'edilizia scolastica, alla sanità al sociale, alla rigenerazione urbana, alla mobilità, alle aree interne, agli impianti sportivi, ai borghi, allo sviluppo socio-economico del cratere del sisma. Finanziamenti coerenti con le nostre progettualità ed esigenze". Tesei ha sottolineato il "lavoro straordinario portato avanti". "Ricorrono dieci mesi - ha ricordato - da quando abbiamo presentato il nostro progetto al presidente Draghi, un periodo di intenso lavoro. Parliamo di progetti in stato molto avanzato che ci auguriamo troveranno la copertura e quindi la possibilità di realizzazione nei prossimi mesi". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Israele accetta la proposta per il cessate il fuoco, "ora spetta ad Hamas"

Mar Rosso: affonda la Rubymar attaccata dagli Houthi

Roma, il cancelliere tedesco Scholz a colloquio privato con Papa Francesco