EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Quadro con presidente Confindustria Puglia in Cattedrale,rimosso

Polemiche dopo esposizione tela a Canosa di Puglia
Polemiche dopo esposizione tela a Canosa di Puglia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 12 FEB - L'artista Antonio Lomuscio "ha manifestato la disponibilità a rivedere l'opera in modo da sgombrare il campo da qualsiasi strumentalizzazione in conformità alle finalità iniziali condivise con i committenti". Il dipinto oggetto di polemiche è "Savinus Vir Dei" dedicato al santo patrono San Sabino e donato alla Cattedrale di Canosa di Puglia (BAT) lo scorso 9 febbraio, sul quale l'artista ha raffigurato in basso il volto di Sergio Fontana, presidente di Confindustria Puglia e presidente della Fondazione Archeologica Canosina, che ha finanziato l'opera, e anche il volto del parroco della cattedrale di San Sabino, don Felice Bacco. Il quadro ieri è stato rimosso e riconsegnato all'artista. Lo fanno sapere Fontana e il parroco. "In relazione alla vicenda relativa al quadro 'Savinus Vir Dei' che riproduce l'incontro tra San Sabino e San Benedetto, collocato in Cattedrale - spiegano - , in seguito al risalto mediatico di alcune polemiche, desideriamo comunicare che l'autore, superando le comprensibili resistenze legate alle sue personali esigenze artistiche, ha manifestato la disponibilità a rivedere l'opera". L'artista ha spiegato nei giorni scorsi che la raffigurazione era stata una scelta autonoma. "Pertanto - aggiungono - già da venerdì 11 febbraio il quadro è stato riconsegnato all'artista Antonio Lomuscio le cui opere di fama internazionale sono esposte in Vaticano e in molteplici luoghi sacri del Paese. Ringraziamo l'artista - concludono - per la pazienza e la comprensione e tutti coloro che, attraverso messaggi privati e sui social, ci hanno espresso la loro solidarietà e condivisione rispetto ad alcune esternazioni che hanno travalicato i limiti della legittima critica". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cipro, cinquant' anni dopo l'invasione turca del 1974 che portò alla spartizione del Paese

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi