EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

No green pass davanti tribunale, al via processo deputata Cunial

Manifestanti presentano in procura denunce contro istituzioni
Manifestanti presentano in procura denunce contro istituzioni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 04 FEB - Una manifestazione di no green pass è in corso davanti al tribunale di Aosta. I manifestanti, come già avvenuto sette giorni fa, stanno depositando in procura denunce fotocopia contro le istituzioni (per le precedenti, un'ottantina, il pm di turno aveva chiesto l'archiviazione). Sono esposti cartelli contro l'obbligo vaccinale e il governo. Il palazzo di giustizia è presidiato dalle forze dell'ordine. In concomitanza con il sit-in prende il via stamane il processo a carico della deputata Sara Cunial (gruppo misto, ex M5s). E' imputata per rifiuto a fornire le generalità, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale. I fatti risalgono alla manifestazione del 24 aprile scorso in piazza Chanoux ad Aosta contro le misure restrittive imposte dalla pandemia da Covid-19 e, in particolare, per l'abolizione della Didattica a distanza nelle scuole. Secondo gli inquirenti la deputata Cunial, insieme ad altre persone, si trovava davanti ad una birreria in via Gramsci e, quando i finanzieri le avevano chiesto di sciogliere l'assembramento, aveva iniziato a inveire contro di loro, rivendicando l'immunità parlamentare e rifiutandosi di fornire le proprie generalità. Nel corso dell'udienza di oggi è previsto che la guardia di finanza chieda di costituirsi parte civile. In aula non c'è la deputata ma è presente un suo difensore. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: nuovi aiuti dagli Stati Uniti, il G7 valuta di finanziare Kiev con i beni russi

Papua Nuova Guinea: frana provoca oltre cento morti

Guerra a Gaza: l'Italia stanzia 5 milioni di euro per l'Unrwa