This content is not available in your region

Terrore bus: Cassazione conferma 19 anni di carcere per Sy

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Definitiva la condanna della Corte d'Assise d'Appello di Milano
Definitiva la condanna della Corte d'Assise d'Appello di Milano

(ANSA) – ROMA, 03 FEB – Diciannove anni di carcere per
Osseynou Sy, l’ex autista 49enne che sequestrò, dirottò e
incendiò un bus con a bordo una scolaresca di Crema, nel marzo
2019. È il verdetto della Corte di Cassazione, che ha reso
definitiva la condanna stabilita nell’aprile 2021 dalla Corte
d’Assise d’Appello di Milano. Gli ermellini hanno rigettato i
ricorsi presentati dal difensore dell’imputato, dalla società
proprietaria del mezzo e responsabile civile Autoguidovie.
Respinto anche il ricorso presentato da uno dei legali di parte
civile, l’avvocato Antonino Ennio Andronico, che chiedeva di
ammettere il ministero dell’Istruzione tra i responsabili
civili. Era il 20 marzo 2019 quando l’ex autista di origine
senegalese sequestrò un bus con 50 ragazzini, due professori e
la bidella della scuola media Vailati di Crema. Stando
all’indagine coordinata all’epoca dal capo del pool
antiterrorismo di Milano Alberto Nobili, il mezzo, impregnato di
benzina e infatti poi andato in fiamme, è stato dirottato in
direzione Linate e bloccato solo grazie all’intervento dei
Carabinieri all’altezza di San Donato Milanese. Più volte in aula Sy ha ripetuto che il suo era un “gesto
dimostrativo” per “raccontare l’orrore che sta accadendo davanti
ai nostri occhi”, ovvero i migranti morti nel Mediterraneo.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.