EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Pastore ucciso in sud Sardegna, venerdì l'autopsia sul corpo

I carabinieri al lavoro per ricostruire ultime ore di vita
I carabinieri al lavoro per ricostruire ultime ore di vita
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 02 FEB - Sarà eseguita venerdì al Policlinico di Monserrato (Cagliari) l'autopsia sul corpo di Matteo Murgia, il pastore 40enne ucciso a colpi di fucile nell'ovile con annessa scuderia a Gesturi, nel sud Sardegna. L'incarico sarà affidato al medico legale Roberto Demontis che si occuperà degli esami. Il delitto, secondo quanto emerso dagli accertamenti svolti dai carabinieri della Compagnia di Sanluri e del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Cagliari, è avvenuto sicuramente nella notte tra lunedì e martedì. È stato infatti appurato che Matteo Murgia, lunedì pomeriggio, stava lavorando a Cagliari per l'impresa edile per la quale era saltuariamente dipendente. Poi è tornato a Gesturi e come sempre si è recato nell'ovile che si trova a poche centina di metri dalla statale 197. Al momento non si conosce l'orario preciso del delitto, sicuramente l'autopsia fornirà qualche elemento utile. Matteo Murgia probabilmente è stato colto di sorpresa mentre si trovava vicino alle stalle: non ha accennato una fuga, è stato raggiunto da due colpi di fucile sparati a distanza ravvicinata in pochi istanti. Il primo lo ha centrato al petto, facendolo barcollare, il secondo poco più in basso. L'assassino è poi fuggito. In queste ore i carabinieri della Compagnia di Sanluri stanno sentendo i familiari, i fratelli, gli amici e i conoscenti del 40enne. Si cerca di trovare un possibile movente, capire se il comportamento, a volte irascibile, della vittima possa aver portato a una vendetta. Si scava nel suo passato segnato da qualche problema con la giustizia. Le indagini non sono semplici, nella zona non ci sono telecamere o abitazioni vicine. Elementi utili potrebbero arrivare anche dalle analisi dei telefonini cellulari di Matteo Murgia recuperati dai carabinieri. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: 8 soldati Idf morti nell'esplosione di un blindato, strutture sanitarie al collasso

Guerra a Gaza: colloqui in stallo, "catastrofe igienico-sanitaria"

Germania-Scozia 5 a 1, i padroni di casa vincono il match di apertura degli Europei Uefa 2024