Foibe: Grimaldi, locandina Piemonte è revisionismo cialtrone

Esponente Luv, immagine sembra propaganda nazista
Esponente Luv, immagine sembra propaganda nazista
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 31 GEN - Fa discutere la locandina scelta dalla Regione Piemonte, nell'ambito del progetto 'Identità oltre confine', per il Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata. A prendere posizione contro quella che definisce "un'immagine che sembra propaganda nazista" è il capogruppo di Luv, Marco Grimaldi, che sollecita il presidente Alberto Cirio a "prendere posizione". "Dopo il fumetto pubblicato da una casa editrice di estrema destra e farcito di errori storici dell'anno scorso - attacca Grimaldi -, anche quest'anno la Regione a trazione nera non perde il vizio ed esce con una locandina che ha l'aspetto di un manifesto di propaganda nazista, con tanto di partigiani di Tito rappresentati come mostruosi giganti neri. Le manipolazioni legate al Giorno del Ricordo continuano, impiegando, per l'ennesima volta, denaro pubblico e utilizzando il Circolo dei Lettori. Vorrei sapere se il presidente Cirio ritiene che questa locandina si presti a una grande indagine culturale - prosegue -. Testi e iniziative rigorosi e ben fatti, che facciano luce su quella fase della storia, ne esistono, ma la nostra destra in genere non perde occasione per aggredire verbalmente e minacciare chi li promuove, siccome alla storia preferisce da sempre il revisionismo cialtrone". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia accoglie i turisti turchi: potranno visitare dieci isole greche con un visto rapido

Scuole sotterranee in Ucraina: a Kharkiv bunker per le lezioni

La madre di Navalny denuncia le autorità russe: "Datemi la salma di mio figlio"