This content is not available in your region

Donna morta a Trieste: Procura, idee chiare ma accertamenti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
De Nicolo,non trascinare forze ordine competizione con giallisti
De Nicolo,non trascinare forze ordine competizione con giallisti

(ANSA) – TRIESTE, 22 GEN – “Gli accertamenti tecnici
dovrebbero essere come sempre la regola prima di parlare. Gli
investigatori devono avere la pazienza di far bene il loro
lavoro e di esercitare il dovere del silenzio. Quando avremo i
dati tecnici disponibili, dopo esserci fatti noi le idee chiare,
sicuramente parleremo”. Lo ha detto il Procuratore Capo di
Trieste, Antonio De Nicolo, a margine dell’inaugurazione
dell’Anno Giudiziario, parlando della morte di Liliana
Resinovich, la pensionata scomparsa da casa il 14 dicembre e il
cui cadavere è stato trovato il 5 gennaio tra la vegetazione del
parco dell’ex ospedale psichiatrico di San Giovanni. “Le idee chiare ci sono sempre – ha puntualizzato – ma non
posso trascinare la Procura della Repubblica o le forze
dell’ordine in una competizione con giallisti, tuttologi e vari
personaggi che vogliono dire la loro. E’ giusto che l’opinione
possa esercitarsi a chiedersi cosa è accaduto, noi abbiamo il
dovere del riserbo fino a quando non sappiamo veramente cosa è
accaduto”. “Aspettiamo fiduciosi – ha concluso – esiti tecnici
per poter orientare i successivi nostri accertamenti”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.