Regista ucraino arrestato a Napoli, scarcerato in serata

Portato in domicilio segreto in attesa decisione su estradizione
Portato in domicilio segreto in attesa decisione su estradizione
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 20 GEN - La ottava sezione della Corte d'appello di Napoli ha accolto l'istanza di scarcerazione presentata dal legale del regista ucraino 40enne Eugene Lavrenchuk che si trovava nel carcere di Poggioreale, a Napoli, dallo scorso 17 dicembre. Lavrenchuk, difeso dall'avvocato Alfonso Tatarano, è stato trasferito, qualche ora fa in un domicilio segreto, indicato dal consolato ucraino. Il regista venne bloccato proprio il 17 dicembre scorso dagli agenti della Questura partenopea che gli notificarono un ordine di carcerazione emesso in Russia dove risulta condannato a dieci anni di reclusione per appropriazione indebita. Sarà sempre l'ottava sezione della Corte d'appello di Napoli a pronunciarsi sulla richiesta di estradizione presentata dalla Russia alla quale Lavrenchuk si è opposto. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, via al processo a Donald Trump per il caso Stormy Daniels, il tycoon: "Un attacco all'America"

Danimarca: incendio nella sede della vecchia borsa di Copenhagen: crollata l'iconica guglia

Sidney, accoltellamento in Chiesa: "Estremismo religioso". Stabili le condizioni dei feriti