Covid: Piemonte, dopo 115 giorni virus cala in acque reflue

Cirio, speriamo segnale positivo si rifletta su ospedalizzazioni
Cirio, speriamo segnale positivo si rifletta su ospedalizzazioni
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 18 GEN - Per la prima volta dopo 115 giorni la presenza di Covid cala nelle acque reflue del Piemonte. Lo testimoniano le analisi di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientali). Trend in discesa sia nel depuratore di Torino sia negli altri tre quadranti, Novara, Cuneo e Alessandria. La variante principale si conferma Omicron, mentre non c'è traccia di Ihu. "Pur continuando a mantenere alta l'attenzione è un altro segnale positivo che ci incoraggia e che speriamo si rifletta presto sulle ospedalizzazioni, dicono il presidente della Regione Alberto Cirio e gli assessori alla Sanità Luigi Icardi e alla Ricerca Covid Matteo Marnati. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni regionali Sardegna 2024: lo spoglio vede Todde avanti su Truzzu

Usa, soldato si dà fuoco all'ambasciata di Israele: muore in protesta per Gaza

Polonia, si ampliano le proteste degli agricoltori: occupata l'autostrada che porta in Germania