Papa: governi diano a tutti possibilità guadagnare il pane

Il suo pensiero a chi si è suicidato perché ha perso il lavoro
Il suo pensiero a chi si è suicidato perché ha perso il lavoro
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 12 GEN - Il Papa all'udienza generale ha parlato del lavoro e ha sottolineato che non si tiene abbastanza conto del fatto che "è una componente essenziale nella vita umana", "lavorare non solo serve per procurarsi il giusto sostentamento". "Purtroppo però il lavoro è spesso ostaggio dell'ingiustizia sociale e, più che essere un mezzo di umanizzazione, diventa una periferia esistenziale". "Quello che ti dà la dignità non è portare il pane a casa" ma "guadagnare il pane. E se non dai questa possibilità questa è un'ingiustizia sociale". "I governanti devono dare a tutti - è l'appello di Francesco - la possibilità di guadagnare il pane perché questo dà dignità". "In questi tempi di pandemia - ha proseguito Papa Francesco - tante persone hanno perso il lavoro, lo sappiamo, e alcuni, schiacciati da un peso insopportabile, sono arrivati al punto di togliersi la vita. Vorrei oggi ricordare ognuno di loro e le loro famiglie". Il Papa ha allora invitato i fedeli presenti nell'Aula Paolo VI a fare "un istante di silenzio ricordando quegli uomini e quelle donne disperati perché non trovano lavoro". Poi ha dedicato un pensiero "a tutti i lavoratori del mondo, in modo particolare a quelli che fanno lavori usuranti nelle miniere e in certe fabbriche; a coloro che sono sfruttati con il lavoro in nero; alle vittime del lavoro e abbiamo visto, qui in Italia, ultimamente sono parecchi; ai bambini che sono costretti a lavorare e a quelli, poveretti, che frugano nelle discariche per cercare qualcosa di utile da barattare". Papa Francesco ha posto l'accento sulla piaga del lavoro nero: "Danno lo stipendio di contrabbando, senza la pensione, senza niente", "oggi c'è il lavoro nero, e tanto". Sul lavoro minorile: "I bambini, questo è terribile, nell'età del gioco costretti a lavorare come persone adulte". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Belgio, il Consiglio di Stato autorizza la riunione dell'estrema destra

Protesta in Georgia contro la "legge russa" sugli agenti stranieri, scontri con la polizia e arresti

Roma, la ripresa economica passa per Bruxelles e per le elezioni europee