Mafia: Palermo ricorda Piersanti Mattarella 42 anni dopo

Cerimonia sul luogo dell'agguato con i figli e le autorità
Cerimonia sul luogo dell'agguato con i figli e le autorità
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 06 GEN - A 42 anni dal delitto è stato ricordato stamattina a Palermo l'ex presidente della Regione Piersanti Mattarella, fratello del presidente della Repubblica Sergio, ucciso il 6 gennaio del 1980. Alle 9 il momento di silenzio sul luogo dell'agguato, in via Libertà dove sono state deposte alcune corone di fiori. Tra i presenti alla cerimonia i figli di Piersanti Mattarella, Bernardo e Maria, il prefetto Giuseppe Forlani, il sindaco Leoluca Orlando, il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè, il vicepresidente della Regione Gaetano Armao, magistrati, forze dell'ordine ed esponenti politici. "Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede", è impresso sul muro davanti al luogo del delitto. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Tesla richiama oltre tremila Cybertruck per un guasto al pedale

Venezia: al via la Biennale segnata dalle guerre in Ucraina e Medio Oriente

Iraq, attacco contro una base militare: un morto e otto feriti