This content is not available in your region

Sondaggio: gli italiani si tengono stretto Draghi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Sondaggio: gli italiani si tengono stretto Draghi
Diritti d'autore  Domenico Stinellis/AP

Un nome una garanzia, sarebbe il caso di dire. Fino a non molto tempo fa, complice la scelta di Mario Draghi chiamato a ricoprire il ruolo di Presidente del Consiglio, gli italiani sembravano ormai convinti di essersi lasciati alle spalle anni di crisi economica e di instabilità politica.

In realtà, sondando le opinioni per le strade della capitale, sembra sia già tutto svanito. Gli ultimi sondaggi parlano chiaro e dicono che Draghi serve ancora, ed è necessario che resti al timone di Palazzo Chigi.  Per il momento è difficile fare previsioni e se l’ex banchiere centrale dovesse trasferirsi al Colle, capire quanto durerà il cosiddetto “effetto Draghi” è ancora più arduo.

Le previsioni economiche sono incoraggianti, con una crescita intorno al 6%, questo anche grazie alle riforme che l’attuale governo ha messo in campo per il raggiungimento degli obiettivi del Recovery Plan e l’accesso ai fondi europei messi a disposizione per far fronte alla crisi innescata dalla pandemia.

Ma si tratta di traguardi da raggiungere nel lungo periodo. Gli italiani sono ben consapevoli che l’emergenza sanitaria non si è ancora conclusa e, che per risolvere i problemi strutturali che il paese deve affrontare,  occorre tempo.

Insomma, mentre le forze politiche sistemano lo scacchiere in attesa di capire chi la spunterà nella decisione finale sulla presidenza della Repubblica, la gente comune interpellata  entra nel dibattito con ragionamenti più pratici, soprattutto i giovani che sono più concentrati sui problemi reali e concreti, quelli che Mario draghi potrebbe cercare di risolvere  con più tempo a disposizione alla guida dell'esecutivo.