Covid: Acquaroli, inevitabile passaggio Marche in arancione

Pochi ricoveri ma numero contagi elevatissimo
Pochi ricoveri ma numero contagi elevatissimo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 29 DIC - "Di questo passo vedo inevitabile il rischio della zona arancione". Così il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, a margine della seduta odierna del Consiglio regionale. "Aumentando di 6-7 numeri giornalieri l'area medica e di 1-2 unità la terapia intensiva" anche se "i numeri non sono tantissimi" rispetto a quello dei positivi, "è pur vero che il cumulo delle quotidianità porta a raggiungere le percentuali stabilite con il decreto". Nell'ultima giornata sono 1.707 i positivi al SARS-CoV-2 rilevati nelle Marche, una quota che fa salite l'incidenza dei casi positivi da 365,79 casi su 100mila abitanti di ieri a 423,80 casi odierni. "Qualche settimana fa parlando del Super Green pass - ha aggiunto Acquaroli - avevo detto che se poteva essere un incentivo alla vaccinazione non sarebbe servito per fermare il contagio. Purtroppo il numero dei contagi è elevatissimo" anche se "per fortuna" a questo "non corrisponde un numero elevatissimo di ricoveri ospedalieri, però è chiaro che aumentando la base dei contagi, una percentuale minima finisce o in area medica, o più raramente in terapia intensiva. Occorre comprendere come gestire questa fase" ha concluso. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"