EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Covid: Comune Abruzzo vieta cenoni capodanno in ristoranti

A Montorio al Vomano. Anche bar chiusi alle 22.30
A Montorio al Vomano. Anche bar chiusi alle 22.30
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MONTORIO AL VOMANO, 27 DIC - Cenoni vietati nei ristoranti e chiusura dei bar alle 22.30. E' quanto disposto da Fabio Altitonante, sindaco di Montorio al Vomano, nel Teramano, per la notte di San Silvestro, su tutto il territorio comunale, "in via precauzionale, considerando l'aumento dei contagi in tutta la provincia". Consapevole del fatto che "stiamo chiedendo nuovi sacrifici ai ristoratori", il primo cittadino sottolinea che alla decisione si è arrivati dopo un incontro con tutti i gestori dei locali montoriesi. "Abbiamo scelto un atteggiamento di massima cautela - dice il sindaco - Grande senso di responsabilità: è questo l'atteggiamento che è prevalso a Montorio tra tutti i ristoratori. Ringrazio tutti per la comprensione. La certezza che hanno oggi gli esercenti montoriesi è che il Comune non li lascerà soli ad affrontare altri mancati incassi. Tutti coloro che hanno già affrontato spese per il cenone e avranno perdite causate da questa ordinanza riceveranno un contributo da parte del Comune". Dal sindaco, poi, un appello ai cittadini: "anche nelle nostre case prestiamo attenzione, solo così torneremo presto a una vita normale, dopo tanti sacrifici e dopo le vite umane spezzate dal Covid nella nostra comunità, non possiamo permetterci oggi di agire in modo superficiale". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico