euronews_icons_loading
Screengrab

L'infermiera Sodkhuu Galbadrakh stringe in grembo una scatola di vaccini contro il coronavirus, mentre percorre un sentiero accidentato attraverso una remota regione della steppa mongola.

Il suo obiettivo? Andare di casa in casa per offrire dosi di richiamo ai pastori.

Il Paese, che conta circa tre milioni di persone, ha adottato alcune delle misure più dure e durature al mondo contro la pandemia, chiudendo le scuole (per gran parte degli ultimi due anni) e le frontiere