EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Lezione di legalità nell'ex casa di Corona confiscata

La difesa: 'Avevano una relazione, ora sono in causa'
La difesa: 'Avevano una relazione, ora sono in causa'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 28 NOV - Gli studenti del liceo Volta di Milano hanno seguito una lezione di educazione alla legalità nel salone principale della casa che era di Fabrizio Corona, l'ex re dei paparazzi il quale sta scontando in detenzione domiciliare i poco meno di tre anni residui. L'appartamento di otto vani in via de Cristoforis, dal valore di circa due milioni, formalmente intestato a un prestanome ma riconducibile a Corona, fu sequestrato nel 2016 e confiscato nel 2018 dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano. Questo perché acquistato con soldi di "provenienza illecita", legati a un fallimento e a reati tributari. Dopo essere stato usato ancora per un certo periodo dallo stesso Corona - che ha sempre pagato l'affitto allo Stato e ha traslocato alla data prevista - è stato definitivamente preso in carico dall'Agenzia nazionale per i beni confiscati per essere destinato alla didattica per le scuole superiori. Venerdì scorso, una ventina di studenti del liceo scientifico Volta hanno preso posto nei banchi allineati nel salone della casa. Il primo progetto a vedere la luce nell'ex abitazione di Corona è stato organizzato dall'Agenzia nazionale per i beni confiscati in accordo con l'Ufficio scolastico regionale e in questo caso con il liceo Volta, con il ministero della Cultura. Il tema della lezione: il codice antimafia e i vari modi in cui Stato ed enti locali destinano i beni sequestrati e confiscati. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Carlo Acutis diventerà santo: è il primo millennial, considerato patrono di Internet

Iran, funerali Raisi: migliaia di persone per sepoltura a Mashhad, a Teheran vertice con le milizie

Genocidio di Srebrenica, sì dell'Assemblea Onu a una giornata commemorativa: sarà l'11 luglio