EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Trasporti: tre bus della CTP a fuoco in deposito a Pozzuoli

Usb, fiamme su mezzo rientrato per guasto propagate su altri due
Usb, fiamme su mezzo rientrato per guasto propagate su altri due
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 25 NOV - Tre bus sono andati a fuoco stamattina, intorno alle 7, nel deposito della Compagnia Trasporti Pubblici (CTP) di Pozzuoli in provincia di Napoli. Lo rende noto l'Usb. "Dalle prime informazioni, - spiega il sindacato in una nota - pare che uno dei tre sia rientrato per un guasto e che, pochi minuto dopo, per fortuna quando l'autista aveva già lasciato il mezzo nel piazzale, questo si sia incendiato, coinvolgendo altri due autobus in sosta nelle immediate vicinanze". "È il caso di dire, tristemente, che piove sul bagnato per CTP - afferma Marco Sansone del Coordinamento Regionale USB Lavoro Privato. La scarsa manutenzione, sommata alle difficoltà che riscontra la Ditta di pulizie nell'effettuare le sanificazioni tutti i giorni, continua a provocare danni sempre più gravi per l'azienda. Pare che l'autista, a cui vanno fatti i complimenti, abbia segnalato tempestivamente puzza di gas di scarico all'interno del mezzo poi incendiatosi, e che abbia fermato l'autobus rientrando subito nel deposito di appartenenza", continua Sansone. Per domare l'incendio ci sono volute diverse autobotti dei Vigili del Fuoco: "Ci domandiamo come mai non siano state utilizzate anche le pompe antincendio predisposte nel deposito: così non si può più andare avanti", conclude il sindacalista. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Meloni: no ad armi Nato all'Ucraina contro la Russia, sì ad alleanza con Popolari di von der Leyen

Frana in Papua Nuova Guinea, si cercano superstiti: almeno 670 morti e duemila sepolti dalle macerie

Cosa sappiamo finora della morte di Angelo Onorato, marito dell'eurodeputata Francesca Donato