Vaccini: proposta per farli a Palermo da barbieri e coiffeur

Idea Confesercenti, opportunità per nostri clienti
Idea Confesercenti, opportunità per nostri clienti
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 20 NOV - Shampoo, taglio e…vaccino. A lanciare l'idea è Nunzio Reina, parrucchiere palermitano, responsabile area produzione e benessere di Confesercenti Sicilia, che ha già incassato la disponibilità del commissario per l'emergenza Covid della provincia di Palermo, Renato Costa, e che nei prossimi giorni cercherà di spiegare l'iniziativa all'interno della sua categoria. "Il nostro lavoro funziona con le prenotazioni - dice Reina - metteremo al corrente in nostri clienti di questa importante opportunità, per fare prime, seconde o terze dosi". Al momento, per un taglio di capelli o per una seduta dall'estetista, non c'è l'obbligo di esibire il green pass. Mentre i lavoratori di coiffeur e centri benessere sono obbligati ad avere il certificato verde. "Da noi arrivano tante persone. Capiamo subito chi non è vaccinato, senza fare domande. Crediamo che in molti aderiranno all'iniziativa, che si svolgerà in determinate date concordate con la struttura sanitaria - conclude Reina - Il numero delle adesioni lo comunicheremo al commissario Costa, che organizzerà la squadra di medici. Tutto si svolgerà nei nostri locali". "E' la nostra missione: fare più vaccini per abbassare i contagi e battere il Covid - fa sapere il commissario - Abbiamo iniettato dosi ai palermitani che popolano i mercati storici, in pizzerie e ristoranti. Accogliamo con piacere l'iniziativa di parrucchieri e barbieri, noi siamo pronti". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev, colpita una nave russa della flotta del Mar Nero in Crimea, Mosca nega

Ungheria: al via la campagna elettorale in vista delle europee e comunali del 9 giugno

Kosovo: referendum per rimuovere 4 sindaci di etnia albanese