This content is not available in your region

Calciatore aggredito fuori discoteca, questore chiude locale

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Altri interventi degli agenti nei mesi scorsi a Bologna
Altri interventi degli agenti nei mesi scorsi a Bologna

(ANSA) – BOLOGNA, 12 NOV – Dopo l’aggressione subita da un
giovane di 19 anni, calciatore della Primavera del Bologna,
accerchiato e picchiato da un gruppo di coetanei nella notte tra
sabato e domenica, il questore ha disposto la chiusura della
discoteca Numa per 12 giorni. Il 19enne è stato sorpreso
all’esterno del locale situato in via Maserati, nella periferia
della città, soccorso dal 118 per lui 21 giorni di prognosi. Ieri la polizia ha notificato il provvedimento spiegando che
la discoteca “costituiva fonte di pericolo e non garantiva la
sicurezza degli avventori”. Già a inizio ottobre, hanno
ricostruito gli agenti, era stato necessario un intervento delle
volanti per un assembramento, di circa 400 persone, che
cercavano di entrare nel locale forzando i controlli, a novembre
sono intervenute per una rissa. Nella notte tra sabato e
domenica scorsi, infine, l’ultimo episodio su cui sta indagando
la squadra mobile. Gli investigatori hanno ascoltato la vittima
e hanno tracciato un profilo degli aggressori di origine
nordafricana dopo avere ascoltato i testimoni e visionato le
immagini delle telecamere di sorveglianza. “La caratteristica negativa di questa vicenda – spiega
Vincenzo Frontera, dirigente della divisione di polizia
amministrativa e sicurezza della Questura di Bologna – è che né
gli addetti alla sicurezza del locale, né i gestori ha chiamato,
quella sera, le forze di polizia”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.