EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Denuncia post odio su social,Procura archivia,non abbiamo Fb

Pm, rete degli uffici non consente accesso a questi canali
Pm, rete degli uffici non consente accesso a questi canali
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BELLUNO, 05 NOV - La rete internet della Procura non da' accesso ai social network, e così non possono essere svolte indagini per denunce di insulti e post di odio su Facebook. E' la ragione che ha portato gli uffici giudiziari di Belluno ad archiviare la denuncia di una candidata italo-algerina alle ultime Regionali in Veneto, Assia Belhadj, che dopo aver postato su Facebook la propria foto con il velo era stata sommersa dagli insulti offensivi e violenti degli haters. La donna era candidata con la lista di Arturo Lorenzoni. La sua richiesta di giustizia è stata frustrata dalla decisione della Procura, che con il pm Katjiuscia D'Orlando ha chiesto l'archiviazione, confermata poi dalla gip Enrica Marson. Nel provvedimento i magistrati spiegano innanzitutto che non è stato possibile identificare gli autori dei post in modo chiaro, e inoltre che "la rete in uso all'ufficio non consente l'accesso a Facebook". In passato, prosegue la Procura, queste queste indagini "venivano svolte da personale - che ora non cìè più - che usava il proprio computer privato e il proprio profilo Facebook". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 18 giugno - Serale

Gli europei di calcio non faranno uscire l'economia tedesca da anni di stagnazione

Olimpiadi Parigi 2024: le misure di sicurezza per la cerimonia di apertura dei Giochi