This content is not available in your region

Fu aggredito in strada, morto in ospedale 17 giorni dopo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Pisa, accusata una donna già in carcere. L'ipotesi della rapina
Pisa, accusata una donna già in carcere. L'ipotesi della rapina

(ANSA) – PISA, 03 NOV – E’ morto oggi dopo 17 giorni di
agonia il pensionato di 79 anni aggredito in una strada di Pisa
il 17 ottobre scorso, forse per rapinarlo, da parte di una donna
di 33 anni, romena, la quale fu arrestata poco dopo dalla
polizia e si trova tuttora in carcere. L’uomo, Alberto Barsanti,
aveva subito profonde ferite alla testa ed era stato ricoverato
in prognosi riservata. L’aggressione avvenne di domenica mattina
in una zona residenziale della città nei pressi di un bar
pasticceria in via di Pratale e anche grazie alle testimonianze
raccolte sul posto la polizia rintracciò rapidamente l’autrice e
la arrestò, anche se il movente dell’aggressione non è ancora
stato chiarito. Il sospetto di una tentata rapina è suffragato dai precedenti
specifici di cui è gravata la donna adesso in carcere e che però
si è sempre rifiutata di rispondere alle domande degli
investigatori sui motivi dell’aggressione al 79enne. La salma
del pensionato è stata trasferita all’Istituto di medicina
legale per l’autopsia all’esito della quale probabilmente il pm
Aldo Mantovani riqualificherà il capo di imputazione contestando
all’arrestata l’omicidio anziché le lesioni gravissime. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.