Covid: sindaco Trieste, valuto ordinanza su assembramenti

'Contagi aumentati. Se andiamo in zona gialla è un disastro'
'Contagi aumentati. Se andiamo in zona gialla è un disastro'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 30 OTT - "Sto valutando se è possibile" emanare "un'ordinanza di divieto di assembramento", perché "se torniamo in zona gialla è un disastro per la città". Lo ha detto il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, a fronte dell'aumento di contagi da Covid registrati in città, anche collegati alle manifestazioni no Green pass. "Sto valutando con gli uffici - ha puntualizzato - se il sindaco, responsabile della salute dei cittadini, può fare un'ordinanza" di questo tipo. Premesso il diritto di manifestare garantito dalla Costituzione, ha aggiunto, "c'è il problema dei contagi. Se posso farla, dunque, farò un'ordinanza di divieto di assembramento". Ma "devo verificare con gli uffici e la Prefettura". Dipiazza ha quindi reso noto di aver avuto un incontro con il prefetto. "Non voglio che la mia città grazie a queste manifestazioni vada in zona gialla - ha ribadito - perché sarebbe un disastro per Trieste, l'economia e i giovani pensare di chiudere tutto. Sarebbe una cosa folle, grazie a questi personaggi che non hanno pensato a questo e che pensano solo a essere no vax". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le bande armate attaccano l'aeroporto di Haiti, quasi cinquemila detenuti liberi a Port-au-Prince

Guerra in Ucraina: Kiev affonda nave di Mosca, 44 attacchi russi a Sumy e due morti nel Donetsk

Le notizie del giorno | 05 marzo - Mattino