Truffe online, Cc sgominano banda di 11 persone nel Reggiano

Incassavano la caparra e poi si rendevano irreperibili
Incassavano la caparra e poi si rendevano irreperibili
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 29 OTT - I carabinieri di Toano, nel Reggiano, hanno sgominato una "banda delle truffe online". I militari hanno denunciato 11 persone, tra cui otto napoletani (due donne) di età compresa tra i 21 e i 49 anni e tre di origine siciliana nel siracusano, tra cui due donne, dai 27 ai 34 anni. Tutti con precedenti di polizia specifici in materia di raggiri. Truffa in concorso mediante circuito internet e riciclaggio le ipotesi di reato formulate dalla Procura di Reggio Emilia. Una sessantina i colpi che avrebbero messo a segno in diverse province di tutta Italia, stando a quanto emerge dagli inquirenti. Gli indagati utilizzavano un modus operandi consolidato: pubblicavano finti annunci di prodotti elettronici, informatici o di telefonia, poi inserivano un numero di telefono da contattare, intestato a una terza persona. Infine, dopo la trattativa andata a buon fine con l'acquirente, incassavano la caparra e poi sparivano, rendendosi irreperibili. Per non essere intercettati tramite indirizzi Ip creavano finti portali e-commerce sfruttando il collegamento wi-fi libero di un'ignara struttura affittacamere nel napoletano. Le indagini sono cominciate grazie ad un Reggiano che ha sporto denuncia ai carabinieri di Toano. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mar Rosso, via libera del Parlamento alla missione navale Aspides: mandato strettamente difensivo

Fao, donne più penalizzate degli uomini dal cambiamento del clima

Libertà dei media: ecco la situazione in Europa