EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Strage in villetta: Marino assolto dopo dieci processi

Era imputato per aver ucciso la famiglia Cottarelli
Era imputato per aver ucciso la famiglia Cottarelli
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BRESCIA, 12 OTT - La Corte d'appello di Milano ha assolto dall'accusa di triplice omicidio Salvatore Marino, accusato della strage della famiglia Cottarelli, sterminata il 28 agosto del 2006 a Brescia. In casa loro nel quartiere di Urago Mella vennero trovati morti Angelo Cottarelli, 56 anni, la moglie Marzenna Topor, 41 anni di origini polacche, e il figlio Luca Cottarelli di 17 anni. Quello che si è concluso oggi per Salvatore Marino è il decimo processo sulla vicenda dopo un'assoluzione e quattro ergastoli annullati in Cassazione. Sono già stati condannati in via definitiva invece Vito Marino, cugino di Salvatore, e a 20 anni Dino Grosovin. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, al volante di un'auto investe e ferisce quattro militari dell'Idf

Chi era Thomas Matthew Crooks: l'uomo che ha sparato a Donald Trump

Parigi, la torcia olimpica illumina la parata militare del 14 luglio