EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ferito in strada dove disegnava immagini sacre, muore 69enne

A Lecce, artista era stato portato in ospedale. Indaga polizia
A Lecce, artista era stato portato in ospedale. Indaga polizia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LECCE, 12 OTT - Un artista di strada di 69 anni, Leonardo Vitale, trovato nei giorni scorsi privo di sensi e con la testa sanguinante nella zona della stazione ferroviaria di Lecce, è morto nell'ospedale Vito Fazzi dove era stato sottoposto a un intervento d'urgenza. Suo figlio ha sporto denuncia e ora la Procura di Lecce ha aperto una inchiesta per verificare se l'uomo sia stato aggredito o se le ferite alla testa siano state provocate da una caduta accidentale. L'uomo è stato trovato in strada la notte tra il 5 e 6 ottobre da una persona che, restando anonima, ha chiamato la polizia. A quanto si apprende, all'uomo sarebbero stati rubati il cellulare e il carrello con i colori che utilizzava per dipingere immagini sacre nella centrale via Trinchese a Lecce. Giù un mese fa aveva subito il furto della sua attrezzatura da lavoro. Le indagini sono affidate alla Squadra mobile e nelle prossime ore il pm Giorgia Villa conferirà l'incarico dell'esame autoptico al medico legale. Il figlio della vittima, tramite il suo legale, ha chiesto l'acquisizione deI filmati delle telecamere di videosorveglianza che però non sarebbero stati attivi in quelle ore. Da qui l'appello del figlio a chi ha visto qualcosa, affinché possa fornire elementi utili alle indagini. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori