This content is not available in your region

A Colonia risuona il canto dei muezzin: accordo tra municipalità e comunità musulmana

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
A Colonia risuona il canto dei muezzin: accordo tra municipalità e comunità musulmana
Diritti d'autore  OLIVER BERG/AFP

Dai campanili ai minareti: non solo i rintocchi delle chiese a Colonia ma anche i canti dei muezzin.

Tutte e 35 le moschee della città tedesca - compresa la moschea centrale, la più grande della Germania - saranno autorizzate a diffondere tramite altoparlanti la chiamata alla preghiera del venerdì, per un massimo di 5 minuti tra le 12.00 e le 15.00.

L'accordo tra la municipalità e la comunità musulmana ha una durata di 2 anni.

Murat Şahinarslan, direttore del Forum della Moschea Centrale, è soddisfatto: "Non sarà forte come le campane delle chiese, ma simbolicamente è un altro passo avanti", dice.

Le moschee che vorranno trasmettere l'adhān, l'appello alla preghiera, dovranno rispettare dei limiti di volume e dare avviso ai vicini dell'orario della diffusione.

Anche la prima cittadina di Colonia, Henriette Reker, spende parole di apprezzamento per l'accordo raggiunto: "La gente di Colonia pratica la tolleranza, ama la tolleranza e ora la vivrà. Faremo un esperimento modello", dichiara.

Il patto di Colonia - simbolo di inclusione - interessa quella che è la più grande minoranza religiosa in Germania, dove vivono 4,5 milioni di musulmani. Svolte analoghe sono state registrate già negli anni '90 a Gelsenkirchen e Düren, città del Nordreno-Vestfalia.